Itinerari turistici bavaresi, La Baviera

Itinerari turistici bavaresi, la Strada delle Alpi

Montagne imponenti, laghi cristallini, villaggi dove sopravvivono ancora antiche usanze e città storiche sono gli ingredienti principali che costellano il paesaggio alpino e prealpino bavarese, dove corre la “Strada delle Alpi” (“Deutsche Alpenstraße”) tra gli itinerari turistici stradali bavaresi più conosciuti ed apprezzati. Essa è la più vecchia strada turistica in Germania menzionata già nel 1879 grazie ad un viaggio compiuto nel 1858 dall’allora re bavarese Maximilian II completata nella lunghezza attuale nel corso del secolo successivo.

Panorama dalla Alpenstraße nel tratto “B307” dopo Bayrischzell

Un tracciato d’asfalto talvolta tortuoso ma di grande fascino che curva dopo curva si distende per circa 480 chilometri tra panorami di particolare bellezza e sempre diversi l’uno dall’altro, verdi pascoli dove placide mucche pascolano beatamente e fitti boschi che si specchiano in cristallini laghetti. Un percorso che unisce fascino, buona cucina e curata ospitalità, elementi sempre presenti nella ricca cultura bavarese!

La B17 nel tratto tra Füssen e Schwangau (a sin. sullo sfondo Neuschwanstein)

La “Deutsche Alpenstraße” collega Lindau adagiata sul Bodensee (Lago di Costanza) alla regione del Berchtesgaden (“Berchtesgadener Land“), attraversando da ovest ad est tutto il Land bavarese.

Lindau caratterizzata da un clima mite affacciata sulle acque del lago di Costanza ha conservato intatta la sua struttura medievale ampliandone fascino e bellezza. Passeggiare sulla sponda del lago, tra le pittoresche strette vie del centro e dinanzi al porto guardato a vista dall’imponente statua del leone regala benefici effetti per corpo e mente.

Lindau, il porto

Lasciata Lindau si percorre la Deutsche Alpenstraße, qui numerata “B308”, toccando paesi e villaggi dove è facile imbattersi in una festa popolare o in una processione religiosa le cui origini sono millenarie, accompagnate da tradizionali note musicali: Lindenberg, Simmerberg, Oberstaufen rinomata località di cura, Immenstadt, Hindelang, Bad Obersdorf, Oberjoch, Unterjoch (quest’ultima attraversata dalla “B310”) sono alcune località dell’Algovia che godono di fantastici panorami naturali baciati dal sole e accarezzati dalla neve.

Oberjoch

Superate le cittadine di Füssen e Schwangau legate ai castelli reali di Re Ludwig II la strisca d’asfalto (“B17” fino a Steingaden qui anche “Romantische Straße”) porta a Oberammergau conosciuta in tutto il mondo per la rappresentazione della Passione di Cristo (“Passionsiele”) nata nel 1634 in seguito a un voto fatto dalla popolazione locale e per l’arte di decorare le facciate delle abitazioni cittadine per lo più con motivi religiosi.

Füssen

Da Oberammergau la “Strada delle Alpi” (“B23”) conduce a Garmisch-Partenkirchen uno dei più importanti centri di climatoterapia e allo stesso tempo al top per gli sport invernali in Germania. Lo “Zugspitze” (2.962 m.) che è la montagna più alta dello stato tedesco offre innumerevoli possibilità di svago immersi in una natura intatta.

Garmisch

La regione alpina del “Karwendel” meta prediletta sopratutto per lo sci di fondo è toccata dalla “Alpenstraße” (“B11”) che prosegue toccando il Walchensee e il Kochel See fino a Bad Tölz (“B13”) e continua attarversando l’Achenpass a 941 s.l.m.

La striscia d’asfalto (Alpenstraße) in questo tratto indicata come “B307” attraversa la regione turistica del Tegernsee (da non perdere una visita all’Abbazia di Tegernsee) dove feste ed eventi culturali sono all’ordine del giorno.

La B307 nella regione del Tegernsee

Località come Rottach-Egern, Tegernsee, Gmund abbinano charme a una ospitalità di qualità, elementi sempre presenti nella verde Baviera.

Tegernsee Land

L’itinerario prosegue tra boschi e prati, tra piccoli borghi rurali e antiche cittadine dove le specialità culinarie bavaresi da innaffiare con litri di bionda spumeggiante (onnipresenti) sono un invito a cui è difficile resistere.

Schliersee

La “B307” dopo aver toccato lo Schliersee ennesimo luogo di villeggiatura climatologica prosegue attraversando Bayrischzell, sfiorado la vetta del Wendelstein e costeggiando per alcuni chilometri la “A8” fino a Bernau am Chiemsee.

Bayrischzell

Da Bernau la “Alpenstraße” diviene “B305” e la striscia d’asfalto tra curve e semicurve che si incuneano tra il verde, attraversa località dove l’ordine regna sovrano.

La B305 Alpenstraße nei regione del Berchtesgadener Land

Siamo nella parte terminale della “Alpenstraße” che regala ancora una volta panorami di elevata bellezza: Grassau, Marquartstein, Unterwössen, Oberwössen, Walch sono alcune delle località che sembrano incastrate tra il rigoglioso verde delle vette del Chiemgau (“Chiemgauer Berge“).

La Deutsche Alpenstraße nei pressi di Unterwössen

La “Alpenstraße” continua verso sud subito dopo aver lasciato alle spalle il comune di Inzell e conduce nella regione del Berchtesgaden (“Berchtesgadener Land”), sfiorando località termali apprezzate e rinomate da tempo come Bad Reichenhall.

Solo pochi chilometri separano Ramsau (dove merita assolutamente una visita la chiesa parrocchiale, la “Pfarrkirche St. Sebastian” incastonata in un incantevole paesaggio montano) da Berchtesgaden lambita dal cristallino Königssee che rappresenta la tappa finale dell’incantevole “Deutsche Alpenstraße”.

Berchtesgaden rinomata località turistica immersa nell’incantevole area del “Berchtesgadener Land” ai piedi del Watzmann, è il luogo ideale per una vacanza culturale a stretto contatto con la rigolgiosa natura della regione.

Berchtesgaden

Informazioni utili

La “Deutsche Alpenstraße” incorniciata dalle montagne che le regalano una suggestiva bellezza, è uno dei tracciati stradali più apprezzati della Baviera, che si snoda per circa 480 da Lindau adagiata sul lago di Costanza fino a Berchtesgaden lambita dal Königssee. Il tracciato turistico perfettamente segnalato in entrambe le direzioni può essere percorso in auto, moto, camper e perfino noleggiando una autovettura con tanto di abbigliamento adeguato; il periodo più consigliato va da Maggio al mese di Ottobre. Di seguito sono elencate le varie principali località toccate dall’itineriario turistico partendo da Lindau con l’indicazione della distanza chilometrica e numerazione della strada (tra parentesi), tra una località e la successiva: Immenstadt (km. 52, “B308”), Füssen (km. 55, “B308” e “B310”), Garmisch (Km. 68, “B17” e “B23”), Bad Tölz (Km. 65; “B11” e “B472”), Tegernsee (Km. 52, “B13” e “B307”), Bayrischzell (Km. 30, “B307”), Bernau am Chiemsee (Km. 52, “B307” ), Inzell (Km. 66, “B305”), Berchtesgaden-Königgsee (Km. 42, “B305”).

Ringramenti

Innumerevoli sono i “Tourist Office” visitati lungo il percorso o già conosciuti, da Lindau fino a Berchtesgaden passando per piccole o grandi località. In tutti gli Uffici del Turismo che ho avuto il piacere di visitare, conoscere ed apprezzare ho sempre trovato personale cortese e disponibile abbinato ad ambienti molto curati con una ricca dotazione di materiale illustrativo e souvenir e sempre con un “angolo” dedicato ai più piccoli.

NB – Ricordo che sono sempre a disposizione mediante il format sul mio sito, per ogni ulteriore informazione relativa ai miei capitoli/articoli. Rammento che le distanze chilometriche rappresentano un ausilio a corredo del capitolo; esse sono calcolate tramite cartine stradali e in base a conoscenze personali con indicazione del tracciato utilizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *