La Baviera

La città di Essing

Essing (Markt Essing) pittoresca cittadina bavarese ubicata nel parco dell’Altmühltal giace in particolare posizione, stretta tra le acque di un ramo minore del fiume Altmühl e chiusa dalle ripide rocce del Giura francone.

Di antiche origini (la prima menzione risale ancor prima dell’anno 1000) Essing offre uno scenario assai suggestivo ed è il luogo ideale per una lunga serie di escursioni a stretto contatto con la natura.

Troneggia sul centro abitato a oltre 500 metri slm le rovine del castello di Randeck tra i più antichi della Baviera il cui primo “signore” fu menzionato nel 1110 e i cui nobili proprietari concessero alla cittadina i privilegi di “Mercato” nel 1336!

Lambita dal fiume si trova la parrocchiale (Kath Pfarrkirche Heilig Geist) originariamente risalente al XIV secolo. L’odierna chiesa parrocchiale fu rimaneggiata e arredata secondo i dettami del barocco nei primi anni del 1700.

Essing, chiesa parrocchiale

L’interno custodisce tre elaborati altari: l’altare maggiore (Hochaltar) chiuso da colonne ha ai lati le statue degli apostoli Pietro e Paolo e mostra nella Pala l’Incoronazione di Maria.

I due altari laterali minori mostrano nelle rispettive Pale, l’Annunciazione di Maria (a sinistra) e San Leonardo (a destra).

Arricchiscono l’arredo del luogo religioso il pulpito (a destra della navata) e di fronte un grande crocifisso con raffigurazioni pittoriche e decorazioni in stucco a completare il sacro luogo.

A due passi dalla chiesa si trova il ponte simbolo della cittadina bavarese, anticipato dalla “Bruckturm”. Lungo 46 metri il ponte risale al periodo di fondazione della città ed ha conservato il suo aspetto originario!

La passeggiata tra la fila di abitazioni prosegue e sono tanti i punti di interesse, come ad esempio la casa dove visse dal 1826 al 1832 un personaggio famoso di Essing, Josef Deisl (abitazione color verde, foto a destra).

Josef Deifl nacque nel 1790 e visse da soldato di fanteria le guerre napoleoniche. Durante la guerra iniziò a riportare su carta le sue esperienze di soldato nel contesto di questi importanti eventi bellici, divenendo così uno dei primi “corrispondenti” di guerra!

Essing, statua di Josef Deisl

Gli scorci meritevoli di una foto sono tanti e la piacevole giornata di sole ne amplia la bellezza, con le ripide rocce che sembrano vegliare il nucleo abitato.

Al di la del ponte che regala una suggestiva visione d’insieme si trova l’immancabile area verde che costeggia il ramo dell’Altmühl con tanto di percorso culturale grazie alla presenza di numerose opere.

Nella piazza principale si trova la bianca facciata del Rathaus e di fronte l’antica fontana.

L’immancabile “Maibaum” insostituibile “segno” della tradizione bavarese si mostra ai miei occhi che scrutano con attenzione le varie figure legate al luogo!

Non distante dal nucleo abitato si trova il ponte di legno (chiamato “Tatzlwurm”) che attraversa il canale Meno-Danubio (Ludwig Donau-Main Kanal). Dalla particolare struttura si distende per 193 metri, lunghezza che lo pone come uno dei ponte di legno più lunghi d’Europa!

Lascio Essing e mi immetto in una delle tante strisce d’asfalto circondate dal verde (che si guarda bene dal “toccare” la striscia bianca….) verso nuove mete: il programma è ancora lungo…

Informazioni utili

Il comune di Essing fa parte amministrativamente del circondario (Landkreis) di Kelheim (cui dista meno di 10 chilometri), nella regione della Baviera Orientale (Ostbayern). Regensburg (Ratisbona) si raggiunge percorrendo 30 chilometri, Ingolstadt dista circa 40 chilometri e la capitale bavarese si trova a circa 120 chilometri (tramite il percorso autostradale della “A93” e “A9”).

Potrebbe piacerti...

Errore sul database di WordPress: [Table './labavier_db/wp_comments' is marked as crashed and should be repaired]
SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS wp_comments.comment_ID FROM wp_comments WHERE ( comment_approved = '1' ) AND comment_post_ID = 12767 AND comment_parent = 0 ORDER BY wp_comments.comment_date_gmt ASC, wp_comments.comment_ID ASC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *