Chiese, Monasteri e Abbazie, La Baviera

Il Monastero di Scheyern

Nel 1119 il conte Otto v. Scheyern (Graf v. Wittelsbach) convertì la propria dimora in disuso in un monastero che doveva rappresentare il luogo di sepoltura della casata con l’aiuto di una comunità di monaci benedettini. Nei secoli successivi il Monastero fu al centro di importanti attività come la pittura e la scrittura. Ancora oggi i Benedettini, 900 anni dopo, sono presenti nell’antico comprensorio monastico con diverse attività sia in ambito culturale che in ambito religioso.

Scheyern, il complesso religioso

Il vasto complesso religioso circondato da curati giardini impreziositi da graziose composizioni floreali, si sviluppa in diversi edifici ubicati intorno alla antica chiesa abbaziale (Abteikirche).

Scheyern, il complesso religioso

La basilica, originariamente romanica, fu consacrata nel 1215 e successivamente rivista secondo i dettami stilistici tardo-barocco a partire dalla metà del 1700.

Il Papa Emerito Benedetto XVI ha visitato in più di una occasione l’Abbazia benedettina di Scheyern e quando fu eletto Papa nell’agosto 2005 per i religiosi dell’Abbazia fu una doppia festa! Lo stemma in bronzo che si trova sopra l’ingresso principale ricorda l’Altissimo religioso bavarese, Papa Benedetto XVI!

Scheyern, lo stemma pontificio dedicato a Papa Benedetto XVI

L’interno a tre navate mostra l’altare maggiore cinto da sei elaborate colonne che si sviluppa per l’intera larghezza del coro; la pala d’altare raffigura l’elevazione al cielo di Maria, opera del pittore di corte C. Wink, datata 1771.

Scheyern, interno della chiesa

Ai lati le statue dei fondatori, il conte Otto II v. Scheyern e la sua consorte contessa Haziga

Scheyern, Altare Maggiore (particolare)

I grandi affreschi che impreziosiscono la parte superiore della navata narrano argomenti legati alla storia di Scheyern.

Scheyern, affresco della navata

Le raffigurazioni pittoriche presenti sulle pareti della navata centrale raccontano vari momenti della vita di San Benedetto.

Merita attenzione anche la “Heilig-Kreuz-Kapelle”, la Cappella della Croce, dove è custodita una preziosissima reliquia della croce di Cristo. L’altare mostra Cristo sulla croce tra le statue di Santa Elena e Santa Maddalena.

Scheyern, Heilig-Kreuz-Kapelle

Nella parte superiore si può leggere la seguente iscrizione: “Salva Nos Christe Salvator per virtutem Crucis”

Scheyern, Heilig Kreuz Kapelle (particolare)

Preziosa la sacrestia dell’Abbazia risalente alla metà del 1400 con arredi barocchi minuziosamente intagliati della fine del 1600 e crocifisso tardo gotico.

Esternamente vicino all’ingresso dimora la possente campana, emblema della chiesa, risalente al 1947. Essa è la più grande campana in acciaio della regione bavarese con un peso di oltre 6 tonnellate.

Scheyern, la possente campana all’esterno della chiesa

Lunga tradizione vanta la fabbricazione della birra che viene prodotta fin dal 1119, con l’avvento dei primi monaci benedettini. Essa è la terza più antica fabbrica (in attività) della Germania.

Scheyern, l’antico birrificio

Lascio Scheyern non senza una sana bevuta e una visita (con acquisto) presso il “Kloster-Laden”, assai ben fornito.

Scheyern, il fornitissimo Kloster-Laden

Informazioni utili

Il Monastero di Scheyern si trova nel piccolo paese di Scheyern nel comprensorio di Pfaffenhofen a.d. Ilm, distante circa 8 chilometri. La capitale bavarese è raggiungibile in circa 60 chilometri tramite la “B13”. Il confine di stato Italia-Austria (Brennero) è distante circa 200 chilometri, tracciato interamente autostradale (“A13” e “A12” in territorio austriaco, “A93” e “A8” nel Land più grande della Germania). E’ possibile fare visita guidata del complesso religioso e della birreria previa prenotazione in loco.

Ringraziamenti

Si ringrazia la comunità religiosa per la gentile collaborazione fornita durante la visita dell’Abbazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *