La Baviera

La città di Murnau am Staffelsee

Circondata dai laghi Staffelsee, Riegsee e dal più piccolo Froschhauser See, Murnau am Staffelsee, in favorevole posizione geografica, è una rinomata cittadina turistica dell’Alta Baviera (“Oberbayern”) a circa 700 metri s.l.m, la cui prima menzione risale a diversi secoli addietro.

Dimora di grandi pittori come Vassily Kandinsky unitamente alla sua compagna Gabriele Münter, Franz Marc, August Macke e altri, è menzionata come “Terra azzurra ” dal movimento artistico del “Cavaliere Azzurro” (“Der Blaue Reiter”).

Il monumento che attira la mia presenza ogni qualvolta transito nei dintorni del comune bavarese, soprattutto in occasione delle celebrazioni in suo onore per il compleanno, è quello dedicato a Ludwig II Re di Baviera. L’opera ricorda i ripetuti soggiorni del sovrano a Murnau e fu inaugurata solennemente domenica 26 agosto 1894. In marmo di Carrara è il primo monumento dedicato al sovrano presente in Baviera creato, unitamente ai due leoni in bronzo ad esaltarne l’importanza, dall’artista monacense Johann Nepomuk Hautmann (già conosciuto per altre creazioni nei castelli reali di Linderhof ed Herrenchiemsee), su suggerimento di Augustin Bayerlacher proprietario dell’hotel-ristorante “Alte Post”, entusiasta ammiratore del sovrano bavarese. Tramite il suo aiuto il reale di casa Wittelsbach intendeva acquistare l’isola di Wörth, sullo Staffelsee, per la costruzione di un castello, ma senza successo.

Il variopinto complesso di edifici che si affaccia su Untermarkt e Obermarkt progettato tra il 1906 e il 1913 rappresenta la curata zona pedonale dominata al centro dalla colonna dedicata a Maria (Mariensäule).

Murnau, la curata zona pedonale

La colonna in marmo mostra la statua della patrona di Baviera, opera risalente probabilmente al XVIII secolo.

Murnau, Mariensäule (tra Untermarkt e Obermarkt)

A pochi passi si trova il Rathaus il cui attuale edificio in stile neogotico risale al 1842. In precedenza l’edificio del primo cittadino aveva assolto a diversi compiti tra cui sede dei Vigili del Fuoco, ricordato dalle grandi porte a battente.

Murnau, Rathaus

Due sono i luoghi religiosi che “circondano” il Municipio: la chiesa di San Nicola (“Pfarrkirche St. Nikolaus”) e la “Maria-Hilf-Kirche”.

Murnau. chiesa di San Nicola

La prima visita è dedicata alla chiesa tardo-barocca di San Nicola, la cui prima menzione risale al 1300. Edificata tra il 1719 e il 1734 custodisce al suo interno, ad unica navata, interessanti opere che risalgono a diversi periodi storici.

Murnau, chiesa di San Nicola (interno)

L’altare maggiore in stile rococò del 1770-77 mostra al centro l’immagine miracolosa della Madonna Addolorata, con sculture di Franz Xaver Schmädl e pala d’Altare opera dell’artista Johann Baptist Baader.

Murnau, chiesa di San Nicola (particolare)

Gli affreschi sono stati creati dall’artista Michael Wittmer.

Murnau, chiesa di San Nicola (particolare)

Nel vicino cimitero (Friedhof) riposano diverse personalità tra cui Gabriele Münter ed Emanuel v. Seidl.

Altrettanto meritevole di una visita è la Maria-Hilf-Kirche, costruita tra il 1653 e il 1655 e seriamente danneggiata nel corso di un incendio nel 1774.

Murnau, Maria-Hilf-Kirche

Ricco l’interno con altare maggiore datato fine XVIII secolo e pala d’Altare che raffigura la Madre di Dio. L’altare unitamente ai due laterali risale alla ricostruzione della chiesa all’indomani dell’incendio.

Non distante, si trova l’Hotel Post, la cui ampia gialla facciata è abbellita da variopinti fiori presenti in ogni finestra; in questo rinomato hotel il Re bavarese Ludwig II era solito sostare durante il cambio dei cavalli. All’interno si trovano due teche che custodiscono documenti legati al sovrano; particolare è la divisa originale, conservata in ottimo stato, del cocchiere che conduceva la carrozza reale.

Murnau, Hotel Post (a sinistra)

Dall’hotel prendo Postgasse Straße indi volto a sinistra per Burggraben Straße e dopo aver attraversato un curato parco con tanto di laghetto e simbolo cristiano arrivo dinanzi alla colorata “Münter-Haus” in Kotmulleralle 6, pezzo pregiato della città!

Chiamata anche “Russenhaus” (Casa russa) in questa abitazione la pittrice tedesca Gabriele Münter (nata nel 1877) visse insieme al suo compagno, Vassily Kandinsky (1866-1944) dal 21 agosto 1909 al 1914 (e successivamente con il compagno Johannes Eichner). Le frequenti visite di altri importanti artisti quali ad esempio Franz Marc, August Macke, Alexej von Jawlensky diedero fama a questo luogo e gettarono le basi per il movimento artistico chiamato “Blauen Reiter” (Cavaliere azzurro”) che vide la nascita a Monaco nel 1911. Dal 1931 la Münter-Haus divenne la dimora dell’artista tedesca fino al 1962, anno della sua morte.

Murnau, Münter-Haus

Durante il periodo del nazionalsocialismo la pittrice salvò un consistente numero di preziose opere di Wassily ed oggi la vivace casa situata su una piccola altura immersa nel verde con a fianco alcune villette cui è pressoche impossibile trovare qualcosa fuori posto, è un interessante museo che espone opere ed arredi ben conservati, testimonianza dell’atmosfera che qui regnava prima dello scoppio della prima guerra mondiale.

La considerevole collezione di opere di Gabriele Münter composta da oltre 80 dipinti rappresenta la punta di diamante dello “Schloßmuseum” cittadino, ubicato nell’antico castello medievale, anticamente residenza ufficiale del monastero di Ettal, fino alla “Secolarizzazione” (1803).

La bella stagione è l’ideale per una ritemprante passeggiata lungo la sponda dello Staffelsee. Le sette piccole isole che “affollano” il lago ne ampliano la bellezza e la processione che dal borgo di pescatori di Seehausen arriva all’isola di Wörth ogni anno durante la festività del “Corpus Domini” è una tradizione tanto sentita tra la popolazione locale quanto suggestiva e pittoresca!

Informazioni utili

Murnau am Staffelsee è un comune bavarese con circa 12 mila abitanti, ubicato nella regione dell’Alta Baviera (“Oberbayern”) tra le pittoresche prealpi a una manciata di chilometri a nord delle vette alpine bavaresi. Cuore della “Terra Blu” appellativo dato da artisti quali Wassily Kandinsky e Franz Marc fa parte territorialmente del distretto di Garmisch Partenkirchen cui dista circa 20 chilometri. La capitale bavarese (raggiungibile tramite la “A95”) dista circa 75 chilometri. Füssen (con i castelli “reali”) dista circa 50 chilometri (percorrendo la “B23” e la “B17”) e il castello di Linderhof si trova a circa 25 chilometri. Il confine di stato Austria-Italia (Brennero) dista circa 115 chilometri. La “Münter-Haus” e il “Schloßmuseum” sono aperti al pubblico

Murnau, una delle tanten pittoresche insegne nella zona pedonale

Ringraziamenti

Si ringrazia il personale del “Tourist Information” di Murnau (Kolgruber Straße, 1 e Untermarkt, 13) per la collaborazione fornita durante le visite della città bavarese. Durante ogni incontro ho avuto modo di colloquiare con il cortese e competente personale ottenendo preziose informazioni.

Murnau, Tourist Information

NB- Rimango come sempre a disposizione per ogni altro elemento utile in riferimento a quanto pubblicato, frutto esclusivamente di conoscenze personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *