News

Emergenza sanitaria “Covid.19 ” in Baviera, settimo aggiornamento 2021

Numeri legati alla pandemia da “Covid.19”, entrata nelle vita quotidiana da oramai oltre 16 mesi, decisamente in discesa sono quelli diffusi dalla stampa bavarese in questi giorni, ancor migliori dei dati resi noti lo scorso 15 maggio nel sesto aggiornamento!

Nessun distretto o città in Baviera e in Germania ha una incidenza su 7 gg. /100 000 abitanti pari o superiore a 100. Partendo da nord per arrivare nella amato “Freistaat Bayern” sono (fortunatamente) poche le citta o distretti che hanno un’incidenza pari o superiore a 50 per 100 mila abitanti su 7 giorni.

  • Germania: Emden (Bassa Sassonia, Niedersachsen): 46,1; Erzgebirgskreis (Sassonia, Sachsen): 54,3; Bonn (Renania settentrionale-Westfalia; Nordrhein-Westfalen): 66,4; Bad Kreuznach (Renania-Palatinato, Rheinland-Pfalz): 58,1; Ludwigshafen am Rhein (Renania-Palatinato, Rheinland-Pfalz): 63,9; Zweibrücken (Renania-Palatinato, Rheinland-Pfalz): 79; Groß-Gerau (Assia, Hessen): 68,9; Unstrut-Hanich-Kreis (Turingia, Thüringen): 63,6; Gotha (Turingia, Thüringen): 60,0; Hildburghausen (Turingia, Thüringen): 83,9; Sonneberg (Turingia, Thüringen): 88,4; Pforzheim (Baden-Württemberg; id.): 54; Zollernalbkreis (Baden-Württemberg; id.): 50,2; Tuttligen (Baden-Württemberg; id.): 56,1; Heidenheim (Baden-Württemberg; id.): 51,2. Attualmente la maggior parte del territorio tedesco (Baviera compresa) presenta valori di contagio inferiori a 35/100.000 e in Baviera circa 10 sono le città/distretti che presentano valori tra 35 e 50!
  • Baviera: sono complessivamente 7 le citta/distretti che riportano valori di incidenza superiori a 50/100.000 abitanti. Kronach, 71,9, Kitzingen, 53,8 e Schweinfurt 52,4 in Franconia (Franken); Neu Ulm, 62,8, Günzburg 64,6 e il distretto di Unterallgäu 50,2 in Algovia-Svevia bavarese (Allgäu-Bayerisch Schwaben). Per quanto riguarda le 10 città più grandi della Baviera per numero di abitanti si registrano questi valori: Monaco (München) Stadt: 23; Norimberga (Nürnberg) Stadt: 42,4; Augusta (Augsburg) Stadt: 25,6; Ratisbona (Regensburg) Stadt: 26,1; Ingolstadt (id.) Stadt: 45,1; Würzburg (id.) Stadt: 19,5; Fürth (id.) Stadt: 28,8; Erlangen (id.) Stadt: 32,8; Bamberga (Bamberg) Stadt: 27,9; Bayreuth (id.) Stadt: 5,3! Per quanto riguarda i numeri relativi alle vaccinazioni sono 5,8 mil. coloro che hanno avuto la prima somministrazione (circa il 45%) e 2,7 mil. (circa il 20,5%) coloro che hanno completano il ciclo. La nazione tedesca riguardo alle vaccinazioni ha numeri nel complesso che si attestano tra il 40 e il 49% della popolazione (quasi 84 mil. di abitanti). Quattro i vaccini approvati dalla Germania: la percentuale più alta spetta al vaccino Biontech (tedesco; il primo ad essere stato approvato) con circa il 75% delle inoculazioni, segue Astra-Zeneca (18%) e Moderna (8%); nessuna dose somministrata riguardo il quarto vaccino approvato, Johnson & Johnson (dati aggiornati al 6 giugno 2021).

Monaco registra anche per il giorno odierno (7 giugno 2021) valori di incidenza in ulteriore diminuzione rispetto ai dati aggiornati al 6 giugno scorso che permettono nuove “misure” più benevoli verso una migliore quotidianità. Di seguito le principali novità emanate con la 13° “Ordinanza” in vigore dal 7 giugno 2021: – possibilità di incontro per dieci persone (tre nuclei familiari, non più 2)escludendo dal conteggio le persone vaccinate o guarite; – sono nuovamente possibili gli eventi pubblici e privati in relazioni a eventi particolari (matrimoni, battesimi, compleanni etc) con “tetto” di 100 presenze per eventi all’aperto e 50 per eventi al chiuso; – ripresa delle attività scolastiche in presenza nelle scuole con l’obbligo della mascherina in deroga durante le attività di educazione fisica; – ristorazione aperta fino ore 24.00 anche all’interno, fermo restando le normali norme anti-contagio sul distanziamento e sull’obbligo della mascherina; – test negativo alla ricezione di ogni ospite presso strutture alberghiere/host permanendo una incidenza inferiore a 50/100 mila abitanti e non più ogni 48.h (come in precedenza); possibilità di uso comune delle stanze se conviventi. Per le persone che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni e per coloro che sono completamente guariti non vi è alcun obbligo di test nelle strutture alberghiere ;terme, parchi di divertimento, saune, piscine coperte, bagni termali, strutture per il tempo libero possono riaprire fermo restando le norme anti contagio sempre in vigore (è comunque consigliabile l’informazione diretta presso ogni sito/struttura; – congressi e riunioni sono nuovamente consentiti fermo restando le norme valide per gli eventi culturali – ingresso nei negozi senza obbligo di prenotazione e di presentazione test negativo “Covid.19”; – crociere fluviali ammesse previo test negativo prima di ogni partenza/imbarco se in Baviera; – ammessi gli sport con/senza contatto (ad esempio calcetto, pallamano) senza limiti di gruppo (se incidenza permane inferiore a 100); – rimangono chiusi club privè, discoteche e sale da ballo;

Per quanto riguarda i castelli/palazzi e giardini amministrati dal “Bayerische Verwaltung der staatlichen Schlösser, Gärten und Seen” (Bayerischen Schlösserverwaltung“) la maggior parte di essi sono aperti fermo restando limitazioni e regolamenti che possono differire a seconda del castello o palazzo visitato. Di seguito l’elenco aggiornato dei siti aperti al pubblico (è indicato località e sito): Ansbach, Residenz; Aschaffenburg, Schloss Johannisburg e Pompejanum; Bamberga, Neue Residenz; Bamberga-Memmelsdorf, Schloss Seehof; Bayreuth, Neue Schloss e Markgräfliches; Bayreuth-Donndorf, Schloss; Burghausen Burg; Cadolzburg-Fürth, Schloss; Coburg, Schloss; Donaustafuf, Walhalla; Eichstätt, Willibaldsburg; Ellingen, Residenz; Feldafing, Casinò e Roseninsel; Herrenchiemsee, Schloss, Museum König Ludwig II e Museum in Augustiner Chorherrenstift; Höchstädt, Schloss; Kelheim Befreiungshalle; Kempten, Residenz; Kulmbach, Plassenburg; Landshut (Burg Trausnitz; Linderhof, Schloss; Ludwigsstadt, Schloss; Monaco, Residenz, Cuvilles-Theater, Nymphenburg e Marstall Museum; Neuschwanstein; Norimberga, Kaiserburg; Riedenburg nell’Altmühltal, Burg Prunn; Schleissheim, Altes Schloss, Neues Schloss e Schloss Lustheim; Würzburg, Residenz e Festung Marienberg. Per i castelli “reali” legati alla vita del sovrano bavarese Ludwig II ovverosia Neuschwanstein, Linderhof ed Herrenchiemsee, è obbligatoria la prenotazione on-line solo per Neuschwanstein, consigliabile per Linderhof e Herrenchiemsee. Informazioni più dettagliate al riguardo visitando il sito https://www.schloesser.bayern.de/

Vista la situazione attuale è doveroso sapere che se il valore di incidenza aumenta tra 50 e 100 le persone non completamente vaccinate sono obbligate a presentare un test negativo da “Covid.19” nelle seguenti situazioni: – nei ristoranti al chiuso o all’aperto; – per eventi aziendali o culturali; – in occasione di eventi pubblici/privati (ad es. compleanni, celebrazioni, riunione di club); – quando si visitano parchi di divertimento; piscine coperte, bagni termali, strutture ricreative in genere; – quando si visitano grotte, durante i tour della città; – in arrivo negli hotel e ogni 48 ore.

Per quanto riguarda i viaggi secondo quanto emanato dal Ministero degli Esteri le denominazioni “ufficiali” in vigore dal 6 giugno 2021 sono le seguenti: “zona variante virus”, “zona ad alta incidenza”, “zona a rischio semplice” e “zona non più considerata a rischio semplice”. L’Italia (fortunatamente) rientra nell’ultima fascia sempre con validità 6 giugno 2021. Nessun controllo è attualmente previsto al confine tra Austria e Italia e tra Austria e Baviera per quanto concerne il Test anti “Covid.19”. Le Autorità competenti raccomandano comunque di informarsi prima di intraprendere ogni viaggio causa improvvise variazioni non preventivabili in alcun modo. Si continuano ad applicare le normali norme di igiene anti contagio in vigore su tutto il territorio bavarese secondo quanto disposto dalle Autorità competenti in materia (distanziamento, uso della mascherina ffp2 etc).

Infine saranno circa 14 mila (il 20% della capacitò totale) gli spettatori ammessi alle quattro partite di “Euro2020/21” che si svolgeranno nello stadio “Allianz Arena” (15 giugno: Francia-Germania; 19 giugno: Portogallo-Germania; 23 giugno: Germania-Ungheria; 2 luglio ore 21: Quarti di Finale). Prova generale per testare le norme anti contagio messe…in campo dalle Autorità competenti!!!

Fonti: “AZ”, “BR24”, Stadt München.

N.B. – Sono sempre disponibile (via e.mail, form di contatto sul sito, social etc…) per ogni ulteriore informazione in merito a quanto pubblicato e per qualsiasi altra richiesta di informazioni inerente la Baviera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *