La Baviera

La città di Kochel am See

Kochel am See è una ridente cittadina adagiata sulle rive del Kochesee nella regione geografica denominata “Tölzer Land”.

Località climatica turisticamente apprezzata adagiata sulle limpide acque del Kochelsee posto a 599 metri slm è luogo ideale di villeggiatura grazie allo splendido paesaggio che la circonda.

Il consueto cartello “Willkommen in Kochel am See” anticipa l’ingresso nella ridente cittadina bavarese, caratterizzata dal solito piacevole ordine, il curato nucleo urbano, abitazioni riccamente abbellite da raffigurazioni pittoriche e da balconi ricolmi di fiori che quasi fanno a gare per la palma del più bello, rispetto e cordialità che sono luoghi comuni non semplici parole!

Kochel annovera due importanti personaggi ricordati con interesse. Il primo è il celebre “Schmied von Kochel”, il “Fabbro di Kochel” leggendario eroe cittadino che fomentò la rivolta contadina contro le truppe imperiali austriache nei giorni che precedettero il Natale del 1705. La leggenda vuole che armato di una pesante mazza fu l’ultimo dei rivoltosi a cadere per mano nemica.

Di grande effetto è la possente statua a lui dedicata che si erge da un cumulo di pietre, ubicata nella strada principale della cittadina lacustre.

Simbolo di fervente amore per la patria in tutta la Baviera da oltre 300 anni ha al suo fianco l’onnipresente bandiera a rombi bianchi e azzurri.

L’altro importante personaggio (questa volta realmente esistito) è Franz Marc, importante espressionista nato nella capitale bavarese e che in questa regione trovò fonte di ispirazione. L’artista fu il fondatore insieme a Vassilj Kandinski della corrente artistica denominata “Der Blau Reiter” (“Il Cavaliere azzurro”) che si formò a Monaco nel 1911, attiva fino allo scoppio del primo conflitto mondiale.

La casa in cui l’artista visse poco distante dalle sponde del lago è oggi un museo il “Franz Marc Museum“. In un moderno edificio circondato da un curato parco costellato da opere d’arte sono ospitati i suoi quadri unitamente ad altre opere provenienti dallo stesso gruppo artistico.

Nei pressi dell’edificio del Primo Cittadino si trova la chiesa parrocchiale cattolica (“Kath. Pfarrei St. Michael”), consacrata a San Michele con il caratteristico campanile a bulbo di cipolla in stile tardo gotico risalente ai primi anni del 1500 e ricostruita alla fine del XVII secolo.

L’interno ad unica navata custodisce nella parte sinistra il pulpito, l’altare maggiore rococò, il fonte battesimale e una serie di affreschi che ricordano la vita del santo.

A fianco della chiesa trova dimora il cimitero che custodisce le spoglie dell’artista Franz Marc.

Adagiato sulle sponde del lago in suggestiva ubicazione, merita sicuramente una giornata di svago il “Kristall Therme Trimini”, resort acquatico ampliato e rinnovato rispetto alla mia prima visita diversi anni fa. Esso prende spunto dalla città romagnola di Rimini, a cui sono profondamente legato per motivi familiari, conosciuta dalla proprietà.

La visita continua tra le vie del centro urbano: Kirchenweg, Kalmbachstraße, Hanersimmergasse, Bergfeldweg, dove ritrovo ancora una volta la solita cura e la gente che saluta con il beneaugurante “Gruß Gott!”

Informazioni utili

Kochel am See è un comune bavarese di circa 4 mila abitanti ubicato nella regione dell’Oberbayern nel distretto di Bad Tölz-Wolfratshausen. Giace sulle sponde dell’omonimo lago fratello minore del Walchensee quasi attaccato ed è attraversato dalla “B11”. Dista circa 25 chilometri da Bad Tölz e 35 chilometri da Wolfratshausen. La capitale bavarese dista circa 75 chilometri (tramite la “B11”), Garmisch si raggiunge dopo aver percorso circa 40 chilometri e pochi chilometri sono sufficienti per raggiungere il complesso abbaziale di Benediktbeuern. Il “Franz Marc Museum Kunst im 20.Jh” è ubicato in Franz-Marc-Park 8-10 a circa 400 metri dalla sponda del lago ed è aperto dal martedì alla domenica e nei giorni festivi (chiuso il 24 e 31 dicembre).

Ringraziamenti

Si ringrazia il personale del Tourist Info di Kochek am See ubicato in Bahnhofstraße, 23 in occasione della visita della ridente cittadina bavarese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *