La Baviera

Il Deutsches Zinnfigurenmuseum di Kulmbach

Kulmbach, Plassenburg

Quando lessi un breve articolo relativo allo “Zinnfigurenmuseum” di Kulmbach in uno dei tanti Tourist Info sparsi per il Land bavarese, il mio pensiero volò alla futura visita.

Kulmbach, Plassenburg

Esso ospita la più grande collezione al mondo di miniature di latta con un patrimonio di 300 mila “pezzi” e questo destò immediatamente il mio interesse.

Kulmbach Plassenburg con Michele Nussbaumer

La prima domanda che indirizzai al direttore del Museo appena rientrato a casa trovò preziosa conferma tanto da programmare a distanza di poco tempo un nuovo soggiorno in Baviera…

Kulmbach, Plassenburg

Il Museo dei “300 mila” custodisce un diorama dedicato a Re Ludwig II!

Kulmbach, Plassenburg

Ma per ben due volte (come ben ricordo) rinviai la visita del Museo e l’incontro con il Direttore, a causa di altrettanti inattesi inconvenienti.

Kulmbach Zinnfigurenmuseum, foyer del museo

La prima volta, subito dopo aver visto il maestoso monumento dedicato a Re Ludwig II dimenticai lo zaino contenente il prezioso manoscritto del secondo libro presso il Tourist Office di Bamberg, scoperta che feci dinanzi al Museo nel mezzo di una intensa nevicata lungo l’intero tragitto e che mi costrinse a fare marcia indietro, immediatamente! Fu grazie al partner Michele se, a distanza di due ore dalla deleteria “scoperta”, tirai un lunghissimo sospiro di sollievo e ricordo bene la sua affermazione “Antonio ti ho visto più bianco della neve!”

Kulmbach, Zinnfigurenmuseum

La seconda volta l’inconveniente fu di natura fisica: uno strappo muscolare accadutomi a Monaco subito dopo aver dimenticato la mia reflex in un bar e la conseguente repentina corsa per ovviare alla mia disattenzione tanto che mi presentai all’appuntamento con Michele fortemente claudicante, poco prima della partenza per Kulmbach.

Kulmbach, Zinnfigurenmuseum

Tuttavia, mai e poi mai avrei rinunciato a visitare il Museo! Oggi il Museo nella fortezza di Plassenburg e la città francone di Kulmbach fanno parte delle mie conoscenze bavaresi!

Kulmbach, Zinnfigurenmuseum

Il Museo tedesco delle miniature di latta (“Deutsche Zinngigurenmuseum“) è il più grande del mondo: 300.000 figure in miniatura descrivono, tra mille colori, la storia del mondo in circa 150 rappresentazioni.

Zinnfigurenmuseum, rappresentazione di una città tedesca a fine Medioevo

Fondato nel 1929 esso ripercorre importanti eventi che illustrano la storia dell’umanità spaziando dal tema prettamente di natura storica a quello letterario tra una infinità di ambientazioni arricchite da cavalieri, dame, schieramenti di soldati, città, personaggi del mondo delle fiabe e non solo.

Zinnfigurenmuseum, rappresentazione pueblo indiano

Una serie di teche ubicate in diversi piani ricolme di una infinità di “personaggi” sono motivo di vivo interesse da parte del sottoscritto: l’antichità, Napoleone, eventi storici, sono una parte degli argomenti trattati nel Museo.

Zinnfigurenmuseum, l’uccisione del drago da parte di Sigfrido

Ecco la rappresentazione di una città tedesca sul finire del Medioevo, l’ingresso di Lutero a Worms nell’aprile del 1521, la battaglia di Boswort del 22 agosto 1845 all’interno del conflitto dinastico che insanguinò l’Inghilterra tra la metà e la fine del 1400 con tanto di cavalieri, lance, frecce e stendardi, l’ingresso di Napoleone in Egitto con la conquista della città di Alessandria nel 1798-99, il carnevale a Venezia, la caccia alla tigre in India, scene di vita in un bazar di Istanbul, la battaglia presso il fiume Beresina tra le truppe di Napoleone e l’impero russo nel corso della campagna di Russia con gran dispiego di soldati, armi e cavalli, un pueblo indiamo, Sigfrido che uccide il drago e quattro Carabinieri a cavallo con divise perfettamente in ordine e vessillo dell’Italia.

Zinnfigurenmuseum, Mühlhausen città della Turingia

Il Museo ospita il più grande diorama del mondo: ben 19.385 figure danno vita al sanguinoso conflitto del 26 novembre 1553 (“Conraditag”) quando la città di Kulmbac fu quasi completamente distrutta nel corso dei conflitti derivanti dalla seconda guerra dei Margravi tra le truppe del margravio Albrecht Alcibiade (Markgraf Albrecht Alcibiade von Brandeburg-Kulmbach, forse il colpevole principale) deciso ad ampliare la sua ingerenza politica e territoriale e le truppe guidate da una alleanza di sovrani quali il principe Moritz v. Sachsen (Fürst Moritz von Sachsen) e il principe Heinrich v. Braunschweig-Wolfenbüttel (Fürst Heinrich II der Jüngere von Braunschweig-Wolfenbüttel).

Zinnfigurenmuseum, il diorama più grande del mondo: l’assedio a Kulmbach

Citazione a parte dedico al diorama intitolato a Re Ludwig II!

Zinnfigurenmuseum, diorama dedicato a Re Ludwig II

Essere accompagnato dal Direttore in persona dinanzi alla rappresentazione che ricorda il sovrano bavarese, ancor prima della visita museale, è stato (ed è) motivo di grande emozione e compiacimento dopo ben due rinvii non pianificati.

Zinnfigurenmuseum, diorama dedicato a Re Ludwig II

Il diorama mostra il sovrano bavarese sulla slitta durante una delle sue passeggiate notturne nella foresta innevata, scena riproposta in diverse raffigurazioni pittoriche.

Zinnfigurenmuseum, diorama dedicato a Re Ludwig II

Informazioni utili

Kulmbach, Zinnfigurenmuseum

Il “Deutsches Zinnfigurenmuseum” è ubicato all’interno della Fortezza Plassenburg di Kulmbach, in Festungsberg 26. Il Museo è aperto tutto l’anno: da Aprile a Ottobre dalle ore 09,00 alle 18,00, da Novembre a Marzo dalle ore 10,00 alle 16,00, con chiusura il 24, 25, 31 Dicembre e 1° Gennaio. Prezzo del biglietto di ingresso € 4,00 (gratis studenti e ragazzi fino a 18 anni) con possibilità di visita guidata. Il castello non distante dal cuore cittadino (Marketplace) è raggiungibile a piedi in circa 10-15 minuti o mediante il servizio di autobus.

Ringraziamenti

Al Direttore del Museo Herr Treppner Jürgen tributo i miei più sentiti ringraziamenti per la fattiva disponibilità e collaborazione esternata fin dal primo formale colloquio. La visita dell’interessante Museo (dopo ben due rinvii…) è stata arricchita dalla competente esposizione del Direttore ed essere “accompagnato” dinanzi al diorama dedicato a Re Ludwig II ancor prima della corposa esposizione è stato motivo di grandissima soddisfazione personale! Ringraziamenti ulteriori esterno per la concessione di nr. 6 (sei) foto compresa quella del diorama di Re Ludwig II presenti nel capitolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *