News

Emergenza sanitaria “Covid.19 ” in Baviera, aggiornamento del 20 dicembre 2020

La Baviera unitamente allo stato tedesco è colpita da elevati numeri legati al contagio da “Covid.19” nonostante il rigoroso “Lockdown” in atto su tutto il territorio dallo scorso 16 dicembre 2020.

Lockdown attualmente previsto fino al 10 gennaio 2021 con restrizioni che potrebbero divenire ancor più stringenti in relazione alla delicata situazione attuale.

La Germania accusa oltre 30 mila contagi per il terzo giorno consecutivo secondo gli ultimi dati del “Robert Koch Institut” con 702 decessi sull’intero territorio tedesco che hanno portato il totale a 25.640 persone decedute dall’inizio dell’epidemia legata al “Covid.19” e un valore di 190 per 100.000 abitanti/7 gg. Quasi 1,5 mil. sono i casi complessivi accertati in Germania.

Monaco fa i conti con 706 nuovi casi (il 17/12, 820; il 16/12, 658) per un totale di 39.700 casi complessivi, oltre 31 mila persone guarite, 7.700 persone contagiate e 469 decessi. Valore di riproduzione 1,08 e valore di riferimento per 100 mila abitanti su 7 gg. che tocca il preoccupante 280!

La Baviera continua a registrare alti indici di riproduzioni per 100 mila abitanti su 7 gg. in diverse città e distretti (Kreis) come Rosenheim (213), Ostallgäu (209), Lindau (215), Neu Ulm (226), Gunzburg (233), Augsburg (Kreis, 223), Augsburg (Stadt 235), Ebesberg (249), Erding (279), Mühldorf am Inn (231), Rottal Inn (237), Passau (Kreis, 345), Passau (Stadt 242), Freyung-Grafenau (357), Regen (596), Straubing-Bogen (230), Pfaffenhofen an der Ilm (258), Ingolstadt (214), Roth (236), Neumarkt in der Oberpfalz (243), Nürnberger Land (262), Nürnberg (Stadt, 375), Schwabach (375), Fürth (Kreis 218), Fürth (Stadt 263), Amberg-Sulzbach (238), Neustadt an der Waldnaab (239), Bayreuth (Kreis 244), Tirschenreuth (208), Bayreuth (Stadt, 199), Hof (Kreis 293), Hof (Stadt 384), Kronach (215), Coburg (Kreis 335), Coburg (Stadt 340).

Questi numeri costringono a pesanti restrizioni ed anche a “pesanti” multe per cercare di ridurre i valori di contagio che le Autorità federali vogliono portare sotto la soglia di 50, definita, tempo fa, soglia critica! Cinquecento Euro è la multa comminata a chi “infrange” (senza valido motivo) il divieto di uscita dopo le ore 21.00; 250 Euro è la multa per chi non indossa la maschera e la stessa cifra è decretata verso chi fornisce false generalità. Molto elevate le multe (fino a 5.000 Euro) verso chi propone pernottamenti oppure offerte turistiche contravvenendo alle attuali normative in materia.

E’ comunque consentito fare la spesa, fare esercizio all’aria aperta, visitare persone o famiglie bisognose sempre attenendosi alle norme relative ai contatti e sempre indossando la maschera.

Restrizioni che continueranno anche durante il santo Natale con incontri fino a quattro persone di una stessa famiglia più i figli senza limite di numero se inferiori a 14 anni; le persone single potranno trascorrere il Natale con un’altra famiglia ma nessun altra persona potrà essere invitata, secondo quanto emanato dalle competenti Autorità bavaresi! Feste private in luoghi pubblici o strutture private (abitazioni) sono “inaccettabili” – è stato dichiarato dalle competenti Autorità bavaresi – vista la situazione attuale ed anche per Capodanno sono vietati ogni tipo di festeggiamenti e l’accensione di fuochi d’artificio per evitare eventuali accessi al Pronto Soccorso per ferite derivanti dallo scoppio di fuochi pirotecnici, vista la situazione sanitaria in atto.

Da mercoledi 16 dicembre tutte le scuole in Baviera sono chiuse compresi gli Asili Nido. Chiusi la maggior parte dei negozi e aperti quelli di prima necessità (supermercati, farmacie, banche, stazioni di rifornimento).

Pernottamenti in hotel consentiti solo per comprovati motivi non a scopo turistico previo quarantena.

La città di Monaco per rendere meno triste il Natale 2020 ha acceso il magnifico albero Natalizio che domina Marienplatz nonostante l’assenza del famoso “Christkindlmarkt”. L’accensione dell’albero che si eleva per 22 metri con 2 mila candeline e che rimarrà acceso durante tutte le festività è avvenuta per mano del Sindaco (Oberbürgermeister) di Monaco Dieter Reiter unitamente al Sindaco di Steingaden Max Bertl in rappresentanza della comunità di Steingaden, la cittadina bavarese che ha donato l’albero (in sostituzione di Verona, la città gemellata con la capitale bavarese). Denso di significato il discorso pronunciato dal Primo Cittadino monacense!

Infine, secondo le previsioni emanate dal Servizio Metereologico Tedesco le probabilità di un “bianco Natale” sono particolarmente elevate nei distretti ai piedi delle Alpi e in montagna.

A Voi tutti lettori e lettrici appassionati della Baviera desidero formulare i miei più sentiti Auguri di Buon Natale con il vivo desiderio, per tutti, che possa mettere fine a questo tristissimo lugubre periodo!

Ich wünsche uns allen eine besinnliche Weihnachtszeit

Antonio Quarta, Ferrara

Fonti: Robert Koch Institut , AZ, TZ, BR24.

Ringraziamenti

Ringraziamenti esterno all’indirizzo delle Autorità comunali della città di Monaco e ad Anette Gottlicher autrice della foto presente nel testo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *