News

L’emergenza sanitaria “Covid.19” aggiornamento

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha richiesto misure drastiche a Monaco, in Baviera e in tutta la Germania. Dall’ultima riunione congiunta tra i rappresentati dei Governi Federali e del Governo Statale, il Primo Ministro (“Bayerns Ministerpräsident”) della Baviera Markus Söder ha rilasciato una conferenza stampa in cui ha riportato le ultime informazioni legate all’emergenza sanitaria “Covid.19”.

Gli Stati Federali (“Bundesländer”) si assumono la responsabilità di allentare i divieti inerenti il “Covid.19” fermo restando il ripristino entro 7 gg. di ogni restrizione in caso di nuovi contagi (50 ogni 100 mila abitanti entro il proprio distretto amministrativo, “Landkreis”).

Queste sono le più importanti novità in relazione allo stato attuale determinato dalla pandemia in atto.

La Cancelliera ha annunciato che le restrizioni nei contatti interpersonali sono prorogate fino al 5 giugno, a cui potrà seguire la possibilità di incontro tra due persone di famiglie diverse anche in locali pubblici. Le persone ospitate in casa di cura possono nuovamente ricevere la visita di una persona nel proprio ambito familiare.

Riduzione dell’imposta per la ristorazione a partire da luglio con una aliquota ridotta al 7% con validità 1 anno. Nel contempo si annunciano rigorosi controlli nel campo ristorativo per il rispetto delle normative in vigore.

Bar e ristoranti potrebbero riaprire dal 18 e 25 maggio e dal 30 maggio gli hotel potrebbero accogliere i primi clienti.

Non ancora emanati i criteri e i requisiti per le birrerie all’aperto; si ritiene verosimile che una famiglia si potrà sedere allo stesso tavolo e che persone di famiglie differenti dovranno rispettare le norme distanziali in vigore.

Non esiste un piano preciso per la riapertura delle palestre e delle piscine. La riapertura stante la probabile facilità di diffusione in questi ambienti, dipenderà dall’evolversi del contagio da “Covid.19”.

Capitolo scolastico: Secondo quanto riportato dal Ministro della Cultura le prime aperture scolastiche partite dal 27 aprile scorso non hanno generato, – con grande sollievo aggiungo – effetti negativi. Questo fa sì che è presumibile un nuovo blocco di “aperture” progressive fino al completamento che è previsto per metà giugno.

Musei e strutture ricreative potrebbero riaprire dal prossimo 11 maggio, fermo restando il divieto fino al 31 agosto per i grandi eventi.

I negozi di prima necessità come supermercati, farmacie e alimentari stanno progressivamente ampliando l’orario di apertura.

Per quanto concerne i confini regionali e non sembra possibile una parziale apertura da metà maggio con valutazioni in atto tra i diversi “Lander” riguardo ai confini internazionali.

Infine i numeri del “Covid.19” a Monaco di Baviera: oggi – mercoledi 7 maggio – sono stati confermati 28 nuovi casi in ribasso rispetto a ieri (64 casi confermati). Il totale dei contagiati a Monaco è di 6.146 unità con quasi 5000 guariti, circa 900 in cura e 192 decessi (13 nella giornata odierna). Una settimana fa il totale dei contagiati era di 5.769 unità con un incremento di meno di 400 nuovi casi .

Fonte BR24 Redaktion e per i dati numerici Abendzeitung Monaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *