La Baviera

La città di Donauworth

La città sveva-bavarese di Donauwörth nasce come piccolo insediamento di pescatori su un’isola del fiume Wörnitz , l’isola di Ried (Insel Ried) e grazie alla sua posizione geografica durante il medioevo conosce un florido periodo tanto da essere insignita “libera città dell’impero” nel 1301.

La città conta oggi 20 mila abitanti ed è ubicata alla confluenza del fiume Wörnitz nel Danubio, circa a metà strada del più importante e conosciuto itinerario turistico della Germania, la Strada Romantica (“Romantische Straße”)

Hindenburg Straße è la via di accesso al curato nucleo urbano che già dalla piccola isola di Ried circondata dal fiume Wörnitz ha validi motivi di interesse.

Il primo edificio meritevole di attenzione, alla destra di Hindenburg Straße, è denominato “Hohes Meer” risalente al 1700; quasi di fronte, dall’altro lato, è interessante un altro imponente edificio dalla facciata rosso-ocra la cui costruzione risale al 1480. Esso ospita il Museo della città (“Heimat Museum”) che nei primi anni del duemila è stato rinnovato e rivisto nella concezione espositiva.

Molto particolare è la “Rieder Tor”, facente parte della cerchia muraria della città già dal XIV secolo ed edificata nel 1810. Danneggiata durante i bombardamenti del 1945 essa ospita oggi la “Haus der Stadt Geschichte”, il Museo di storia e cultura della città di Donauwörth.

Donauwörth, Rieder Tor

Dista non più di un minuto a piedi il “Rathaus” di epoca medioevale e con il tetto a mansarda, ubicato in Rathausgasse n.1. Costruito nel 1236 ha l’attuale fisionomia dal 1853 a cui sono seguiti ulteriori lavori di rinnovamento. La facciata laterale che dispone di 16 finestre disposte su tre piani ha in dote, nella parte superiore  terminante a gradoni, un orologio e guarda la “Marienbrunnen”, fontana che cela al suo “interno” una statua della Vergine Maria con in braccio il Bambin Gesù.

Donauwörth Rathaus

La facciata principale anch’essa terminante a gradoni con orologio, sopra l’ingresso mostra lo stemma della città, quale segno di città imperiale insignita da Carlo V d’Asburgo nel 1530.

Donauwörth Rathaus

Stemma visibile, inoltre, sul basamento della fontana.

La via più importante della città è Reichsstraße anticamente parte parte della rete stradale del Sacro Romano Impero ed oggi definita una tra le più belle vie della Germania meridionale.

A due passi dal “Rathaus” sulla destra vale una citazione l’abitazione ex doganale (“Stadtzoll”) con timpano gotico e prezioso bovindo ad angolo, edificata nel 1418.

Di fronte è interessante la “Baudrexlhaus”, casa a graticcio del XVI sec. tra le più antiche e rappresentative della città.

Interessante è il bianco prospetto al numero 14 con bovindo centrale e opera scultorea sopra l’ingresso e più avanti al numero 32 altrettanto interessante è la gialla facciata della ex “StadtKommandantenhaus”, casa signorile edificata tra il 1730 e il 1731, distrutta nel 1945 e ricostruita negli anni a venire, così come recita l’iscrizione su marmo.

A seguire al numero 34 è ubicata la “Tanzhaus”, un tempo luogo delle comunicazioni dell’antica libera città imperiale, che ospita oggi il Museo Archeologico.

Donauwörth la colorata Reichstraße

Poco più avanti l’edificio più imponente nella pittoresca Reichstraße, la “Liebfrauenmünster”, cattedrale di Nostra Signora. La costruzione iniziò nel 1444 e venne inaugurata nel 1467. La possente costruzione in mattoni dove spicca la torre alta oltre 50 metri, è in stile gotico con l’interno a tre navate.

Donauwörth, Liebfrauenmünster

Elementi preziosi sono il “Cristo gotico” che domina il coro impreziosito da vetrate policrome con altare in marmo rosso e la “Pietà” opera presente sopra l’altare laterale destro, datata 1508. Merita una citazione una delle campane della chiesa; la “Pummerin” è la più grande campana della chiesa nonché la più grande campana della regione Sveva-bavarese.

Donauwörth, Liebfrauenmünster interno

Dal lato opposto si trova la “Reichstadtbrunnen”, la fontana “Imperiale” con tanto di maestosa aquila a vigilare.

In Pflegstraße al numero 2 si trova la “Fugger Haus” edificio rinascimentale con timpano e frontoni, costruito negli anni dal 1537 al 1539 grazie a Anton Fugger, membro di una importante casata di banchieri, che oggi ospita l’Ufficio distrettuale del “Donau-Ries”.

Donauwörth , Fugger Haus

Proseguendo sulla stessa via al nr. civico 21 in un edificio che fu un tempo convento dei frati Cappuccini trova dimora il “Käthe Kruse Puppen Museum”. Il Museo ospita una raccolta di circa 150 bambole che abbracciano gli ultimi cento anni, grazie all’ingegno di Käthe Kruse nata nel 1883 e divenuta famosa in seguito ad una mostra di giocattoli a Berlino nel 1910. Ancora oggi le bambole sono prodotte in loco.

Poco oltre il nucleo storico, in Heilig Kreuz straße, si trova il “Kloster und Wallfahrtskirche Heilig Kreuz”, il Monastero barocco Benedettino di Santa Croce. Imponente luogo religioso tardo barocco risalente all’XI secolo, è oggetto di pellegrinaggio grazie alla presenza di preziose reliquie provenienti da Costantinopoli. Il sontuoso interno ospita preziose opere come l’altare maggiore opera di Franz Schmutzer, gli stalli del coro, il pulpito risalente al 17° secolo e il grande affresco circolare del soffitto. Il grande giardino esterno completa l’intero complesso religioso.

Ritornando verso il Municipio e percorrendo Kronengasse si può vedere la “Färbertörl” con i resti delle antiche mura.

Donauwörth, Färbertörl”

Al di fuori del nucleo urbano percorrendo Kapellstraße si arriva dinanzi al Donaubrücke, ma prima è visibile sulla destra al centro in una aiuola ricolma di fiori variopinti una scultura dal nome, “Junge Donau”. A pochi metri il cartello turistico indica che il fiume che scorre lì è il maestoso Danubio e alle spalle spicca l’imponente “Maximilium”, anticamente hotel di prestigio e oggi centro medico polivalente.

Informazioni utili

Donauwörth importante città ubicata nella regione della Svevia bavarese (“Bayerisch Schwaben”) si trova quasi a metà strada del più importante itinerario turistico della Germania, la “Romantische Straße” a circa 150 chilometri da Füssen e circa 200 chilometri da Würzburg. Augusta, Ingolstadt e Monaco di Baviera distano rispettivamente circa 40, 55 e 105 chilometri, tramite le perfette strade statali “B2”, “B16” e l’autostrada “A8”. Il Tourist Information si trova in Rathausgasse, 1 nell’edificio che ospita la residenza del primo cittadino; è aperto tutti i giorni da Maggio a Settembre, dal lunedì al venerdì da Ottobre ad Aprile. Ulteriori informazioni : https://www.donauwoerth.de/tourismus/ Il Käthe Kruse Puppen Museum è aperto da Maggio a Settembre (martedì-domenica dalle 11.00 alle 18.00) e da Ottobre ad Aprile (giovedì-domenica dalle 14.00 alle 17.00); costo biglietto di ingresso €. 2,50. Per una sosta culinaria consiglio “Cafe Ristorante Raffaello” ambiente curato con cucina italiana, in Fischerplatz 1, nelle immediate vicinanze della Rieder Tor, la porta che immette nel centro storico.

Ringraziamenti

Nota di plauso per il cortese personale del Tourist Information curato e ben fornito di materiale illustrativo, con particolare citazione per Frau Hessler Susanne.  Si ringrazia, altresì, il medesimo Ufficio, nella persona di Herr Johannes Oschwald, per la concessione e l’autorizzazione alla pubblicazione della foto dell’interno della Cattedrale di Donauwörth.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *