News

Emergenza sanitaria “Covid.19” in Baviera, quinto aggiornamento 2022

Numeri di casi legati alla pandemia da “Covid.19” purtroppo ancora in aumento in Baviera e nel resto del territorio tedesco.

La campagna vaccinale in Germania è iniziata il 27 dicembre 2020 e ad oggi -riferisce la stampa – sono state somministrate circa 160 mil. di dosi. In termini percentuali il 76% della popolazione ha ottenuto la prima dose, il 75% ha completato il ciclo vaccinale con due dosi e il 55% ha ricevuto la terza dose. Leggendo i numeri suddivisi per fasce di età hanno ricevuto almeno una dose il 20%, il 64%, il 76% e l’88% rispettivamente nelle fasce 5-11 anni, 12-17 anni, 18-59 anni e oltre il sessantesimo anno d’età.

In Germania sono 24.966 i letti in terapia intensiva (“Intensivbetten”): di questi il 10% (pertanto circa 2.500) sono occupati da pazienti con patologia legata al “Covid.19”, il 75% con altre patologie e il 15% sono attualmente liberi (freie Betten).

I decessi hanno superato le 119 mila unità con 160 decessi nella giornata odierna anche se in questa situazione non è semplice definire con completa certezza – così come riportato – le cause della morte in quanto innumerevoli sono i fattori in questo delicatissimo settore sanitario.

In Germania il valore attuale è 1.485 per 100 mila abitanti su 7 giorni. I dati peggiori ancora una volta arrivano dal “Bayern” con la città di Eichstätt che registra il più alto valore: 3.888! Segue Offenbach (Kreis, Assia-Hessen) con 2.515, Uckermark (Brandeburgo, Brandeburg) con 2.514, Rosenheim (Stadt) con 2.505 e Neuburg-Schrobenhausen anch’esso con il valore di 2.505!

Ben tre città/distretti bavaresi si collocano nei primi cinque peggiori valori e altre 19 città/distretti ssuperano il valore di 2.000 casi su 100 mila abitanti per 7 giorni!

Monaco di Baviera registra il valore di 2.322 (Stadt, era 1.568 lo scorso 31 gennaio 2022) e di 1.589 (Kreis, era 1.216 lo scorso 31 gennaio).

Una stella della squadra calcistica del Bayern (FC Bayern) ha partecipato all’apertura di una farmacia nel passaggio pedonale di Stachus (Stachus-Passagen) voluta dalla società calcistica e proprio nei pressi dello storico negozio dedicato alla titolata squadra calcistica bavarese. Giovane Élber, questo il suo nome, ex attaccante brasiliano che ha militato nelle file della squadra bavarese con buoni risultati ha evidenziato il valore della campagna vaccinale.

Numeri di crisi sono quelli che “attraversano” le attività commerciali del centro storico a causa delle forzate restrizioni legate alla pandemia da “Covid.19” in essere da due anni. Il numero dei “passaggi pedonali” tra Kaufinger Str., Neuhauser Str. e le vie limitrofe si è drasticamente ridotto e sta mettendo in ginocchio le tradizionali attività. Lo storico negozio “Obletter am Stachus” una vera oasi di divertimento per i più piccoli e non solo è in procinto di chiudere, così’ come la storica cartoleria “Kaut-Bullinger” in Rosenstrasse, il primo negozio di carta e cancelleria a Monaco, che hanno annunciato alla stampa l’imminente chiusura!

Monaco di Baviera Obletter, mito del giocattolo

Per quanto riguarda i carburanti anche in Germania è stata superata la soglia di 2,00 Euro per litro di carburante in diverse città e aree soprattutto lungo le arterie autostradali. Nella capitale bavarese il prezzo migliore è di circa Eur./l. 1,60 per il diesel e circa 1,70 per la benzina (E10) con prezzi analoghi a Norimberga, superiori di circa 5 cent/l. a Füssen e superiori di circa 10 cent/l a Garmisch-Partenchirchen (prezzi odierni relativi a quelli più bassi praticati).

Fonti: Tz.de, Sz.de, sito Benzinpreis.aktuell.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.