News

Emergenza sanitaria “Covid.19 ” in Baviera, aggiornamento numero 11 del 2021

Continuano a salire i valori limite relativi alla pandemia da “Covid.19” a Monaco e in tutto il Libero Stato bavarese, dopo oltre un’anno e mezzo dalla sua comparsa.

La Baviera riporta il valore di 61,8 (dato riferito a venerdì 27, giorno precedente 55,6), al di sotto della media nazionale di 70,3. Giovedì 26 erano 4 i distretti e città in Baviera che avevano oltrepassato il limite di 100 per 100.000 abitanti negli ultimi 7 gg. e venerdì il numero è salito a 6!

Essi sono: città di Memmingen: 144.3, città di Schweinfurt: 135.0, distretto di Altötting: 114.6, distretto di Dingolfing-Landau: 110,0, città di Augusta: 105,0 oltre al distretto di Rosenheim che riporta il valore più alto della regione bavarese e terzo in Germania (dopo Wuppertal 238,3 e Leverkusen 224,5) con 201,3. Sono 58 le città e distretti in Baviera che hanno superato il limite di 50,0 e 78 quelle che hanno superato la soglia di 35,0 con le norme attuali che prevedono l’inasprimento delle norme comportamentali (“3G”, di cui già ho scritto) in caso di superamento per tre giorni consecutivi di tali valori a decorrere dal secondo giorno successivo!

Monaco riporta il valore di 73,6 (riferito a venerdì scorso, giorno prima 65,7) ben al di sopra di quello riportato nel mio ultimo articolo (10 agosto, 27,6), con file da alcuni giorni davanti alle farmacie e nei centri di test per effettuare il tampone rapido anti “Covid.19” (costo euro 14,95).

Il Primo Ministro Bavarese Markus Söder nei giorni scorsi ha anticipato che sta per entrare in vigore un nuovo “regolamento” legato alla pandemia da “Covid.19”, con un sistema di semafori rossi e gialli a seconda dell’occupazione negli ospedali e l’applicazione della regola “3G” in diversi settori.

Per quanto riguarda l’Oktoberfest 2022 personalità competenti in materia si dicono sicuri che l’anno prossimo l’evento si svolgerà in quanto è impensabile escludere una festa così popolare nel mondo per il terzo anno consecutivo. Secondo quanto trapelato e quanto si può leggere on line anche i tradizionali “mercatini” natalizi che costellano l’Avvento in tutta la Baviera sono, allo stato attuale, in programma per il 2021 con inizio fissato come da consuetudine nell’ultimo fine settimana di novembre.

Concludo con la prestigiosa kermesse automobilistica che prova a rimettere “in moto” il settore automobilistico, dopo il periodo nero “post-Covid”.

Il Salone Internazionale dell’Auto (IAA Mobility 2021) si svolgerà nella capitale bavarese dal 7 al 12 settembre. All’inaugurazione ufficiale è attesa la Cancelliera Angela Merkel e saranno mobilitati 4.500 poliziotti per evitare disordini o proteste. Il Salone, erede del celebre salone di Francoforte, approda per la prima volta in Baviera, scegliendo come base la sua capitale sede di prestigiosi brand automobilistici di fama mondiale. Innovativo lo scenario proposto dove a “sfilare” non saranno solo le automobili, ma tutto il comparto della mobilità con idee, convegni, incontri, novità dal mondo dell’auto e alcune “anteprime” automobilistiche da sogno (nelle foto tratte dal mio archivio l’avveneristica pubblicità in Odeonsplatz presente fino a pochi giorni fa). Costo del biglietto € 20,00 (ridotto € 10,00) con possibilità di offerte per ingressi cumulativi o pro week-end.

Rimango, come sempre, a disposizione per ogni ulteriore informazione a quanto pubblicato in questo sito.

Fonte: Sz.de (dati del R.K.I. aggiornati al 27 agosto 2021)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *