La Baviera, Monaco

L’Hofgarten, il Giardino di Corte di Monaco di Baviera

Il giardino barocco dell’Hofgarten (Münchner Hofgarten) che è stato conservato fino ad oggi, fu costruito nel 1613 sotto il Duca Massimiliano I (Herzog Maximilian I von Bayern, la cui poderosa statua equestre, dono di re Ludwig I, si trova nella vicina in Wittelsbacher Platz ) contemporaneamente all’ampliamento del complesso della Residenz, tenendo in considerazione che il primo giardino della Residenz fu creato agli inizi del 1400.

Monaco di Baviera, Hofgarten Tempio di Diana

Il centro del giardino (lungo 438 m. e largo 234) fu realizzato da Heirich Schön il Vecchio (Heinrich Schhön d. A.) nel 1615. Qui trova dimora il padiglione ottagonale chiamato “Tempio di Diana” (Diantempel) con otto archi di ingresso e varie decorazioni su cui convergono sei percorsi.

Sulla sommità svetta la bronzea statua della “Tellus Bavarica”, figura che vuole rappresentare le ricchezze della Baviera (grano, selvaggina, acqua e sale); creata intorno al 1590 fu portata nella sua posizione attuale dal Duca Massimiliano I dopo il 1616.

Monaco di Baviera Hofgarten (particolare)

Agli inizi della Guerra dei Ttrent’Anni il giardino fu completato e l’Hofgarten seguendo gli analoghi modelli francesi e olandesi e adottando i dettami bavaresi, è annoverato quale importante giardino rinascimentale..

In epoca successiva il giardino fu rimodulato in diverse occasioni con l’aggiunta di piante e decorazioni che riprendevano i dettami del barocco dell’epoca assumendo la location ideale per le sfarzose feste di corte.

Nel 1790 il Giardino, accessibile fino ad allora alla società di corte, fu aperto alla popolazione e nel 1804 Friedrick Sckell divenne il Direttore.

Monaco di Baviera, Hofgarten (di fronte il lato nord della Residenz

Ridisegnato sul finire del 1800 fu danneggiato durante la seconda guerra mondiale.

Sulla base dei documenti esistenti, il Giardino fu ricostruito tenendo conto della sua forma originaria e delle varie “aggiunte” che si susseguirono, fermo restando la centralità del Padiglione nell’area verde della città cinta da una cornice di alberi di tiglio.

L’architetto Leo v. Klenze sviluppò ulteriormente l’Hofgarten su commissione dell’allora principe ereditario e successivamente re, Ludwig I.

Lo stesso architetto fece erigere l’Hofgartentor che segna l’accesso da Odeonsplatz nel 1816.

Monaco di Baviera, Hofgartentor

L’Hofbrunnwerk l’antica stazione di pompaggio dell’acqua che alimenta l’Hofgarten è stata ristrutturata e continua oggi ad assolvere ai compiti per cui fu costruita diversi secoli fa.

Monaco di Baviera Hofgarten la Cancelleria

Dal 1993 nell’estremità orientale dell’Hofgarten si trova la Cancelleria di Stato bavarese (un tempo Museo dell’Esercito e dal 1972 spostato nella città di Ingolstadt) e non distante il “cubo” di granito che ricorda le eroiche gesta della “Weisse Rose” (Rosa Bianca)

Monaco di Baviera Hofgarten il cubo che ricorda la Rosa Bianca

Luogo di relax non è raro imbattersi anche in lunghe partite di bocce!

Monaco di Baviera Hofgarten partita di bocce

Informazioni utili

L’Hofgarten l’ex giardino di corte si trova nel cuore della capitale bavarese, a poca distanza da Marienplatz. .Diversi sono gli accessi all’area verde e quello storicamente più importante è ubicato in Odeonsplatz a nord della Residenz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *