News

Emergenza sanitaria “Covid.19 ” in Baviera, quarto aggiornamento 2021

Da un anno purtroppo la pandemia legata al “Covid.19” tiene la Baviera (e il resto del mondo) in grave apprensione.

Innumerevoli sono stati gli annullamenti di cerimonie, eventi, rievocazioni storiche che costellano ogni angolo del Land bavarese in tutti i periodi dell’anno e che rendono ancor più piacevole e culturalmente interessante ogni soggiorno in terra di Baviera!

Come non citare il fascinoso periodo dell’Avvento con una moltitudine di eventi per la gioia di grandi e piccini cancellato tre mesi or sono, il rinvio della storica “Passion Play 2020” di Oberammergau oppure l’insostituibile “Oktoberfest” eventi di risonanza mondiale che richiedono uno sforzo organizzativo altamente competitivo, serio e prezioso oltre che con largo anticipo.

Annullamenti che purtroppo continuano poichè recentemente sono stato informato dalla referente del “Tourist Information” di Kaufbeuren città bavarese dell’Algovia che ben conosco per via del sodalizio con Ferrara dell’annullamento delle celebre “Tänzelfest” rievocazione storica di antica data dove sfilano ben 1700 bambini nei propri tradizionali abiti!

Questi i numeri attuali riferiti alla pandemia da “Covid.19” a Monaco e in baviera.

  • Monaco: 117 nuovi casi sono stati registrati domenica 28 marzo; il totale dei casi è ora di 58.560 unità con 1.111 decessi complessivi, 2.756 persone attualmente positivi al Covid.19 e con valori di riproduzione (R) e di incidenza settimanale che si attestano rispettivamente a 1,04 (precedente 1,08) e 97,4 (prec. 98,8). A puro titolo informativo Milano nella stessa giornata ha registrato 245 nuovi casi.
  • Baviera: l’incidenza su 7 giorni torna a salire nel Land attestandosi a 140,5 secondo quanto riportato dal Robert Koch Institute. Solo la città di Ansbach è attualmente sotto la soglia di 50/7 gg. in tutto il Land, mentre il distretto di Cham (Ostbayern) registra il valore più alto con 332 per 100mila abitanti su 7 giorni. Questi i valori delle 7 città più grandi (per numero di abitanti) della regione dai colori bianco-azzurro della bandiera: Norimberga (Nürnberg, 189,4); Augusta (Augsburg, 163,2); Ratisb ona (Regensburg, 208,7); Ingolstadt (id. 109,9); Würzburg, (id. 73,59); Fürth (id.155,6); Erlangen (id. 88).
  • Germania: l’incidenza è superiore a 100 in 284 distretti, tra 50 e 100 in 103 distretti e inferiore a 50 in 14 distretti. Questi i valori delle 10 città più grandi (per numero di abitanti) dello stato tedesco: Berlino (Berlin, 136,6); Amburgo (Hamburg, 140,7); Monaco di Baviera (München, 97,4); Colonia (Köln, 129,7); Francoforte (Frankfurt am Main, 138,1); Stoccarda (Stuttgart, 101,4); Düsseldorf (id. 100,7); Lipsia (Leipzig, 99); Dortmund (id. 128,5); Essen (id. 124,8).

La pandemia legata al “Covid.19” ha aumentato il numero dei decessi in Baviera come ha riportato sugli organi di stampa l’Ufficio di Statistica Statale. Nel 2020 sono decedute 145.456 persone in Baviera e 133.940 nell’anno precedente, numero in media con l’andamento nel periodo 2016-2019 (132.690).

Proseguono gli inviti a non recarsi in vacanza durante le imminenti festività pasquali con il Lockdown iniziamente previsto fino allo scorso 28 marzo, prorogato fino al 18 aprile 2021.

Durante il periodo pasquale, dal giovedì Santo al lunedì di Pasqua (1-5 aprile 2021) resterà in vigore il Lockdown, con chiusura dei negozi non necessari anche giovedì 1 aprile. Il sabato Santo saranno aperti solo i negozi di generi alimentari, con i ristoranti aperti solo per asporto. Vietati i raduni pubblici e limitazioni agli incontri in forma privata che pur rimanendo possibili sono legati all’andamento numerico dei contagi.

Come detto “isolamento” fino al prossimo 18 aprile con la possibilità di un allentamento che potrebbe avvenire comunque non prima del 12 aprile prossimo, come dichiarato dal Primo Ministro bavarese Markus Söder, il primo allentamento dell’isolamento potrebbe avvenire non prima del 12 aprile.

Infine da martedì 30 marzo, tutte le persone che entrano in Germania con l’aereo saranno soggette a test obbligatori anti “Covid.19”. L’obbligo per i viaggi aerei verso la Germania si applicherà inizialmente fino al 12 maggio 2021 compreso.

Fonti: AB, SZ, BR24, Robert Koch Institut.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *