News

Evento “Benvenuti in Germania, con focus su Monaco di Baviera”

Si è svolto a Milano lo scorso 17 novembre l’interessante evento dal titolo “Destinazione Germania all’insegna della sostenibilità, con focus su Monaco”, organizzato dall’Ente Nazionale Germanico per il Turismo di Milano, unica sede presente in Italia.

Diversi e prestigiosi i partner partecipanti all’evento e ancor più interessanti gli argomenti trattati dai relatori alcuni dei quali provenienti direttamente dalla capitale bavarese, la cosmopolita Monaco!

Ha svolto gli onori di casa nell’elegante location di “Spazio Olimpia” nel cuore della metropoli milanese, la Dott.ssa Agata Marchetti al vertice del competente Ente Nazionale Germanico per il Turismo, la quale ha aperto l’incontro, al termine di un raffinato cocktail di benvenuto, con i ringraziamenti esternati all’indirizzo dei relatori e del numeroso pubblico presente, tra giornalisti, “tour operator, addetti nel comparto turistico e il sottoscritto!

Foto 1 (Fotografo: Marco Moscadelli)

Il turismo sostenibile in Germania – ha continuato la Direttrice – rappresenta il tema cardine dell’evento, argomento oggi sempre più attuale e sempre più ricercato da tutto il comparto che soprattutto nel corso degli ultimi anni sta diventando sempre più consapevole ed attento alle soluzioni “green”.

La Direttrice dell’ENGT, Agata Marchetti presenta l’Evento (Foto 2, Fotografo: Marco Moscadelli)

La Direttrice avvalendosi di alcune slide ha evidenziato alla attenta platea presente alcuni dati a dimostrazione della ottima “performance” ottenuta proprio dalla “Destinazione Germania”.

Foto 3 (Fotografo: Marco Moscadelli)

Fino al 2019 il settore “Incoming” in Germania è stato foriero di ottimi risultati, prima del crollo a livello globale a causa della pandemia.

Nel 2021 i pernottamenti totali in Germania ottenuti dall’Italia hanno raggiunto la considerevole cifra di 1,23 Mio (milioni) che hanno generato un controvalore di 0,6 Mrd (miliardi).

La Germania si colloca ai vertici della classifiche di preferenza degli italiani occupando la terza posizione dopo la Francia e la Spagna.

La Direttrice dell’ENGT, Agata Marchetti

Prendendo in esame i numeri dell’anno corrente, il 2022, con i dati disponibili fino allo scorso mese di agosto è evidente l’incremento di presenze da parte degli italiani in Germania, che hanno raggiunto in otto mesi di analisi quasi 750 mila presenze, generando oltre 1,7 Mio di pernottamenti, con un incremento rispetto all’anno scorso di oltre 500 mila unità in soli otto mesi! Questo – ha evidenziato la Direttrice – rappresenta un importantissimo segnale di quanto piace la Germania agli italiani, sia dal punto di vista architettonico (innumerevoli sono i siti “Patrimonio dell’Unesco” sparsi sul territorio tedesco), sia per la bellezza e la varietà del proprio paesaggio, sia anche guardando l’aspetto culinario, sempre più ricercato e sempre più attuale.

La Direttrice dell’ENGT, Agata Marchetti

Analizzando i numeri appena riportati – continuando il discorso reso da Agata Marchetti – la stragrande maggioranza degli italiani si reca in Germania per vacanza (72%) e la restante fetta si divide più o meno tra visita a parenti/amici e motivi di business. La maggiore parte degli italiani arriva dal nord e una buona percentuale (circa il 33%) giunge dal sud e dalle isole dato determinato dall’offerta dei vettori aerei.

Sono anche aumentati i soggiorni (…e qui posso ben dire di aver contribuito…) che sono divenuti più lunghi dal consueto fine settimana di 1-3 notti, raggiungendo la media di circa 6 notti con il 73% di pernottamenti di 4 o più notti.

Il 53% arriva in Germania grazie all’offerta culturale, alle città storiche, agli eventi, con un dato in crescita relativo ai viaggi itineranti e alla visita dedicata prettamente alle località turistiche-vacanziere, con località conosciute ed apprezzate nel mondo (basti pensare agli sport invernali di Garmisch-Partenkirchen, in Baviera).

Analizzando i mezzi di trasporto la parte del leone la fa il vettore aereo grazie a una offerta sempre più variegata, ma a seguito della pandemia il viaggio in auto ha avuto un notevole incremento dettato da ragioni di sicurezza, vettori che rappresentano la quasi totalità dei viaggi in Germania, seguono con percentuali molto basse il bus e il treno.

Altro dato enunciato dalla Direttrice riguarda il modo in cui si prenota con quasi il 90% che prenota in anticipo di cui il 77% su internet e il 21% tramite l’agenzia, dato questo – ha evidenziato la speaker – molto importante perchè tra i più alti dei mercati europei.

La Germania convince i nostri ospiti – continuando l’interessante analisi – in quanto il 58% dei visitatori che hanno conosciuto la Germania ritornano con percentuali pressochè uguali per 1-3 volte o oltre 4!

La Direttrice ha continuato il discorso mostrando altre interessanti slide con ulteriori significativi dati sul turismo globale ponendo l’accento sul dato numerico degli italiani che hanno prenotato un soggiorno pensando anche alla “sostenibilità”, ovverosia un ragguardevole 74%.

Considerevole la posizione della Germania riguardo alla protezione dell’ambiente classificandosi al 10° posto su un novero di ben 60 nazioni!

E’ ancor più interessante – le parole della Direttrice – la classifica delle 100 città più sostenibili nel mondo che certifica la presenza di 4 città della Germania entrare nel gruppo delle prime 25 classificate, ovverosia la capitale Berlino (in ted. Berlin, prima città tedesca per numero di abitanti) al 5° posto, Francoforte (in ted. Frankfurt am Main, quinta città tedesca per numero di abitanti ubicata nel “Land” dell’Assia, Hessen) al 16° posto, Monaco di Baviera (in ted. München, terza città tedesca per numero di abitanti, capitale dell’omonima regione) al 19° posto e Amburgo (in ted. Hamburg, seconda città per numero di abitanti e una delle tre “città-stato” tedesche) al 21° posto.

La Direttrice dell’ENGT, Agata Marchetti

Gli ulteriori dati portati a conoscenza del pubblico hanno evidenziato ulteriormente il lato “green” della Germania con 300 mila km. di itinerari escursionistici (ben, aggiungo io avendone percorsi diversi in Baviera) segnalati, oltre 76 mila km di piste ciclabili a lunga percorrenza, più di 350 SPA e stabilimenti termali, oltre 130 parchi naturali, più di 100 itinerari turistici a tema (tutti conosciuti e percorsi quelli in Baviera aggiungo) e un pregevole terzo posto tra i Paesi per numero di “siti”!

La responsabile dell’Ente Nazionale Germanico ha concluso il suo interessante discorso con la visione di un video prima di cedere la parola ai relatori presenti. Video assai suggestivo riguardante la variegata offerta turistica della Germania improntata alla “sostenibilità” che ha strappato gli applausi di tutti i presenti ed ha ammaliato ancor di più il sottoscritto.

Andrea Dal Bosco, referente per il “Lufthansa Group” ha portato all’attenzione del pubblico la strategia del gruppo per la riduzione delle emissione di Co2 con l’apporto di sostanziali modifiche in tutti gli ambiti di competenza, come ad esempio il rinnovamento della flotta oppure l’uso di un combustibile più “sostenibile”, il tutto improntato alla salvaguardia del nostro pianeta, tema oggi purtroppo sempre più attuale, e al conseguente beneficio verso la nostra clientela.

Il relatore Andrea Del Bosco, referente del “Lufthansa Group”

Anche Andreas Bauer, Manager Marketing dell’Aeroporto di Monaco di Baviera ha evidenziato l’aspetto ecologico dell’aeroporto monacense (ubicato a circa 35 km. a nord della capitale e ben servito dal trasporto pubblico) con investimenti tecnologicamente avanzati e con la scomparsa dal carbone in ogni ambito di competenza per il 2030.

Il relatore Andreas Bauer, Manager Marketing dell’Aeroporto di Monaco di Baviera (“Franz-Josef-Strauß” Flughafen München)

In tema natalizio citazione è stata dedicata al “Weihnachts- und Wintermarkt”, il Mercatino di Natale che riapre dopo due anni di pausa forzata all’interno dell’aeroporto monacense: una cascata di luci, addobbi e prelibatezze accompagnano viaggiatori e visitatori fino al prossimo 26 dicembre. Il discorso di Andreas Bauer (in lingua inglese) si è concluso riportando i ragguardevoli dati certificati da aziende del settore a beneficio del “Franz-Josef-Strauß Flughafen”, circa la “soddisfazione” del cliente!

Ha chiuso le partecipazioni attive a beneficio del pubblico il relatore Christian Valentini (che ben conosco da quel primo incontro avvenuto nove anni addietro) referente del “München Tourismus, Marketing” di Monaco che ha focalizzato il suo discorso sulla capitale bavarese con l’ausilio di diverse slide.

Il relatore Chrsitian Valentini, referente del “München Tourismus, Marketing” di Monaco di Baviera (Foto 4, Fotografo: Marco Moscadelli)

Nel 2019 prima della pandemia che ha colpito duramente anche la città di Monaco in ogni suo ambito – ha continuato il referente del München Tourismus – Monaco ha avuto 13 Mio di pernottamenti dei quali la metà stranieri e quindi non di lingua tedesca. Durante la pandemia è stata sviluppata una nuova offerta per scoprire e conoscere i diversi quartieri della città in modo da proporre una nuova esperienza al di fuori del nucleo urbano cittadino e cercando così di toccare il tema della “sostenibilità”.

Esperienza al di fuori del nucleo urbano a cui è stato dato un termine “Hoodlove, alla scoperta dei luoghi segreti di Monaco” evidenziata dal filmato ricco di emblematiche immagini e chiuso da un invito: “Welcome to the another side of Munich. You’re Invited!”

Il relatore Christian Valentini (Foto 5, Fotografo: Marco Moscadelli)

Christian Valentini ha continuato evidenziando alcune delle caratteristiche della cosmopolita capitale bavarese che non è solamente “Oktoberfest” ma tanto altro con vantaggiose “offerte” per singoli e per gruppi grazie alla “Munich Card” e alla “Munich City Pass” due carte per viaggiare in tutta tranquillità sui mezzi pubblici monacensi usufruendo di ingressi scontati ed anche gratuiti per le attrazioni turistiche della capitale bavarese.

Interessante, inoltre, la proposta delle visite a tema alla scoperta dei fornitori della corte reale bavarese, così come interessante è la nuova riprogettazione degli spazi del “Deutsches Museum” fondato nel 1903, il più grande museo della scienza e della tecnica del mondo che costituisce una tappa fondamentale per chi si reca in visita a Monaco!

“Virtual Reality”, con Christian Valentini e Andreas Bauer

Meritevole di citazione anche la sezione dedicata alla “Virtual Reality” offerta all’interno dell’evento, esperienza già provata ma sempre ricca di emozioni!

L’evento si è concluso con l’invito della Direttrice alla raffinata cena offerta dall’Ente Nazionale Germanico per il Turismo intervallata dall’estrazione del “sontuoso” premio della serata in palio tra tutti i presenti, ovverosia una preziosa “vacanza” a Monaco!

Raffinata cena per chiudere l’evento “Destinazione Germania” presso lo “Spazio Olimpia” di Milano (Foto 6, Fotografo: Marco Moscadelli)

Ma…conoscendo Monaco molto bene, giustamente il premio è andato ad un’altra persona, presente all’interessante evento!

Estrazione del premio a corredo dell’Evento “Destinazione Germania”

Informazioni utili

Per approfondimenti: www.germany.travel./feelgood

Ringraziamenti

Mi pregio esternare i miei vivissimi ringraziamenti all’indirizzo di Agata Marchetti Direttrice dell’Ente Nazionale Germanico per il Turismo di Milano per la competenza espressa durante tutte le fasi dell’evento e per la preziosa disponibilità fornita al sottoscritto. Sentiti ringraziamenti esprimo alla persona di Christian Valentini del “”München Tourismus, Marketing” di Monaco, che ancora una volta ha esternato fattiva collaborazione e valida disponibilità. Mi è gradito salutare e ringraziare Andrea Dal Bosco e Andreas Bauer che ho avuto il piacere di conoscere durante questo rilevante evento. Mi è gradito ringraziare, inoltre, il Sig. Marco Moscadelli per la concessione di nr. 6 (sei) foto contrassegnate dai numeri.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.